Ozonoterapia in veterinaria, una revisione sistematica

Scritto il 06/11/2022

Negli ultimi vent’anni l’utilizzo dell’ozonoterapia nella medicina veterinaria è cresciuto enormemente.

 

L’ozono ha ottenuto eccellenti risultati nella cura di differenti patologie in animali di diversa specie, sia nella forma sistemica che topica, nonché nella medicina integrativa.

 

Occorre rilevare tuttavia che, nonostante siano sempre più evidenti i risultati clinici e le conferme scientifiche, l’ozonoterapia è ancora poco conosciuta e, a volte, anche oggetto di resistenze e pregiudizi.

 

Per fare il punto sulla conoscenza, sulla ricerca e sui risultati dell’ozonoterapia in veterinaria, i docenti dell’Università di Scienze Agronomiche e Medicina Veterinaria di Bucarest (Romania) hanno pubblicato su “AgroLife Scientific Journal” (Volume 9, Number 2, 2020) lo studio intitolato “THE USE OF OZONE THERAPY IN VETERINARY MEDICINE: A SYSTEMATIC REVIEW”:

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32234614

 

I medici veterinari Alexandra Peteoaca, Andreea Istrate, Ana Maria Goanta, Iuliana Ionascu, Andrei Tanase, hanno svolto una capillare ricerca sui principali database biomedici – PubMed, Science Direct, Research Gate, Google Scholar, Scopus – che ha portato a selezionare e analizzare 117 lavori specifici, per effettuare una revisione sistematica sugli effetti terapeutici dell’ozono.

 

Gli articoli specialistici presi in considerazione sono stati pubblicati nel periodo compreso tra gennaio 2000 e marzo 2020. Sono stati inclusi nella ricerca suddetta solo gli articoli riferiti a “case report”, revisioni o studi relativi alla medicina veterinaria, eseguita su animali o in vitro.

 

I risultati della ricerca sono stati raggruppati in diverse categorie: gestione delle ferite,

buiatria, disturbi muscoloscheletrici, oncologia, odontoiatria, sterilizzazione con ozono ed effetti antibatterici, patologie equine, patologie urinarie.

 

Dal confronto tra i diversi lavori scientifici risulta che l’ozono è molto efficace nella cura di tutti i tipi di ulcere e di ferite; aiuta ad eliminare la contaminazione; rilascia ossigeno, che si attiva nella proliferazione fibroblastica e porta alla formazione di tessuto di granulazione sano e successiva epitelizzazione.

 

Dagli studi effettuati sui porcellini d’India, sui suini, sugli equini e sui piccoli animali è risultato evidente che l’acqua ozonizzata e l’olio ozonizzato sono molto efficaci nella cura e nella guarigione delle ferite, delle dermatiti e delle infezioni che attaccano la pelle.

 

A questo proposito, si sono raggiunti ottimi risultati con l’ozono applicato localmente su 30 cani affetti da dermatopatie generalizzate, come dermatite traumatica o intertrigine.

 

Studi fatti in vitro hanno confermato il potenziale antimicotico dell’ozono contro i dermatofiti.

 

Nella buiatria – la branca della veterinaria che studia le malattie dei bovini – l’ozono è stato utilizzato principalmente nel trattamento delle mastiti, delle metriti, nelle ritenzioni delle membrane fetali, e come coadiuvante nel miglioramento riproduttivo delle mucche da latte.

 

Un gruppo di ricercatori croati ha pubblicato uno studio eseguito su 404 mucche Holstein, divise in tre gruppi, alle quali sono state somministrate perle di ozono e schiuma di ozono al fine di valutare le prestazioni riproduttive.

 

I risultati hanno dimostrato che le mucche trattate con ozono hanno avuto un notevole beneficio ed un significativo miglioramento della riproduzione.

 

Diversi studi riportano gli eccellenti risultati ottenuti dalla ozonoterapia nella cura dei disordini muscolo-scheletrici, con particolare riferimento alle patologie ortopediche e alle patologie riguardanti la spina dorsale, sia nei cani che nei cavalli.

 

L’ozono è stato inoltre utilizzato con successo nell’osteoartrite, nei disturbi muscolari, nell’ernia del disco e nelle osteomieliti.

 

In conclusione, la revisione svolta dai medici veterinari romeni ha costituito un’efficace conferma – attraverso il confronto e l’analisi di dati sperimentali notevoli e significativi – dei grandi benefici che l’ozonoterapia è in grado di apportare nel campo della veterinaria.

 

E anche se il quadro delle applicazioni non è stato ancora completamente definito, risulta sempre più evidente che l’ozonoterapia merita una maggiore attenzione ed un maggiore sostegno nei settori della ricerca e della pratica clinica.

 

Scarica il PDF:

OZONE THERAPY IN VETERINARY MEDICINE Romania

https://www.orbisphera.org/backoffice/Multimedia/Content/OZONE%20THERAPY%20IN%20VETERINARY%20MEDICINE%20Romania.pdf

 

 

Antonio Gaspari

Direttore Orbisphera

www.orbisphera.org

antonio.gaspari@orbisphera.org

 

 

Per leggere il libro “Ozono in Veterinaria”:

https://www.amazon.it/dp/B08VR8QPYJ